Mauerspringer e Transeuropa Caravans: per le strade d’Europa

Mauerspringer, ‘Come crepe nei muri’

Sabato 26 ottobre dalle 18 Prometeo ospiterà l’evento Per le strade d’Europa – cittadinanza e diritti, un’occasione per confrontarsi su cosa significhi oggi essere cittadini europei, su quali siano gli strumenti concreti per partecipare alla vita della comunità.
A questo scopo, durante l’aperitivo, verranno presentate in forma di testimonianza le esperienze di due progetti, illustrati di seguito: Mauerspringer (Saltatori di muri) e Transeuropa Caravans.

TRANSEUROPA CARAVANS è un progetto transnazionale il cui obiettivo è quello di raggiungere e mettere in luce realtà e organizzazioni presenti in Europa, che lavorano dal basso in difesa dei diritti fondamentali oltre i confini nazionali, per dimostrare che un altro tipo di Europa non solo è possibile, ma è già in costruzione.
In occasione delle elezioni europee, 4 team hanno viaggiato in 12 paesi a bordo di quattro carovane per parlare dei diritti civili e politici dei cittadini europei, di libertà di movimento in Europa e della partecipazione alla vita democratica europea.
Un’ultima carovana è in viaggio ora, a fine ottobre, passando per Croazia, Slovenia e Italia, attraversando tre nazioni Europee la cui storia e cultura è intrinsecamente legata alla dimensione transfrontaliera, alle esperienze di mobilità e migrazioni e all’ospitalità.
L’obiettivo è promuovere un dialogo significativo con le realtà locali e le persone, puntando ad attenuare il divario e la radicalizzazione promossa dall’attuale narrativa politica che, giorno per giorno, alimenta una rabbia volta a fare della società civile un ambiente ostile a qualsiasi confronto.

MAUERSPRINGER Festival Europeo del Teatro di Strada, si è tenuto a Faenza e in alcuni comuni del territorio faentino nella prima metà di settembre. Il Festival è stato organizzato nell’ambito del progetto MAUERSPRINGER, finanziato dal Programma Europa Creativa dell’Unione Europea, e sostenuto dal Comune di Faenza e dalla Regione Emilia-Romagna.
Il progetto, di cui Teatro Due Mondi è capofila e che vede la partecipazione di compagnie di teatro di Francia, Germania, Spagna, Serbia e Italia, si incentra sul teatro di strada come strumento per creare uno spazio creativo e sociale aperto agli scambi e alla partecipazione, che possa contribuire ad abbattere barriere sociali e culturali. E il muro è il tema su cui le compagnie hanno lavorato.
Il festival ha visto alternarsi spettacoli, laboratori di teatro partecipato, performance, mostre di fotografia.

Le strade di MAUERSPRINGER e TRANSEUROPA CARAVANS si incontreranno di nuovo il 10 novembre a Palermo in occasione del Transeuropa Festival 2019. Il Teatro Due Mondi porterà in scena lo spettacolo Come crepe nei muri, produzione nata durante il progetto MAUERSPRINGER.
Il Festival, organizzato da Alternative Europee sin dal 2007, è il risultato di un processo partecipativo che interessa tutta l’Europa, e coinvolge centinaia di attivisti, politici, filosofi e artisti. L’edizione di quest’anno, Behind the Wall, è dedicata al 30° anniversario del crollo del muro di Berlino. Il programma prevede eventi, mostre, incontri e musica e in un gran numero di spazi storici della città.
È possibile immaginare uno spazio di molteplicità, in cui una pluralità di confini si intrecciano e si interrogano, dentro e oltre ogni frontiera?
Questa è una condizione che già troviamo in una città come Palermo: centro del Mediterraneo, connettore culturale e politico tra i continenti; luogo di conflitti e di incontri che contribuiscono a creare le sue molteplici identità.